giovedì 3 aprile 2008

...Le mie Fisse...

Quando compro la zucca (cioè spessissimo) immancabilmente ne preparo una parte in questo modo. Con questo piatto ho suscitato lo stupore dei miei commensali, dopo la terza o quarta volta la noia, e infine il rifiuto; ma io non mi stanco mai delle cose che mi piacciono e vado avanti per un paio di giorni, mangiandone qualche fetta ad ogni pasto.
Anche in questo caso le spezie e le erbe aromatiche sono l'ingrediente che fa la differenza, possono variare secondo i gusti; voglia di giocare con le spezie a parte, propongo due versioni ben collaudate e molto interessanti...
Il peperoncino, presente in entrambe le preparazioni serve a rendere la zucca meno dolce.
NB= la buccia si mangia!!!!!!!!

Ingredienti:
-500g di zucca non troppo matura
-70g di pangrattato
-rosmarino
-pepe nero
-erba cipollina secca
-1 peperoncino secco
-olio e.v.o.
-sale
OPPURE
-500g di zucca matura
-100g di amaretti sbriciolati
-un bel pezzo di radice di zenzero pulita e sminuzzata
-pepe bianco
-un peperoncino secco
-qualche mandorla sminuzzata
-olio e.v.o.
-sale

Per entrambe le preparazioni la zucca deve essere lavata accuratamente e tagliata a fette sottili (circa 1/2cm) da disporre su una teglia (ricoperta di carta da forno) contigue ma non sovrapposte. Per la prima versione le spezie e le erbe sminuzzate devono essere mescolate al sale e al pangrattato e sparse uniformemente sulle fette che in seguito dovranno essere ben irrorate con l'olio. Per la seconda preparazione l'ordine è: sale e spezie, olio, e alla fine l'amaretto e le mandorle.
Cuocere in forno al massimo della temperatura (max 250), per 30 min, fino a quando la buccia risulterà croccante e la polpa ben cotta.

6 commenti:

mattop ha detto...

Ma ceeeerto!

Sempre meglio! Curioso l'ultimo post...

ciao

Ely ha detto...

molto accattivante.... mi piace il sapore dolciastro della zucca.... sicuramente voglio provare :-)
buona giornata

Giovanna ha detto...

grazie per il bellissimo commento lasciato nel mio blog. complimenti anche a te. Passerò ancoraa trovarti!

MIT-Ile ha detto...

ciao! carino il tuo blog!!
grazie per essere passata! ora che sono rientrata all'ovile ho un altro blog che, dicono, faccia ridere come il primo. Se vuoi, vieni a dare un'occhiata anche lì!
:)

irene ha detto...

fabbia, mi meraviglio di te, hai tralasciato un particolare troppo importante, questo da te non me l'aspettavo. secondo me dovresti citare CHI ti ha insegnato ad apprezzare la buccia...

*PhAbYA* ha detto...

non sei affatto meravigliata, ammettilo! stai sempre a dire che ti trascuro...
è vero, pero, non mangiavo la buccia e la mia amica irene mi ha illuminata, lei non sa cucinare, ma apprezza qualsiasi cosa nonostante le sue mille intolleranze moleste.

phabya