lunedì 26 maggio 2008

La Portata dell'Esame...

Ecco il piatto con cui ho passato il mio esame di cucina! Ha un fascino particolare, non sono stata troppo contenta inizialmente di lui, l'esecuzione non era perfetta, ma più lo vedo più lo trovo carino, e ai giudici è piaciuto molto l'accostamento.
Piatto a parte, per questa gara ho avuto modo di cucinare in un luogo magico... niente fornelli, quattro piastre a induzione doppie, DUE forni rational, una macchina per il sottovuoto professionale, una friggitrice fichissima, una zona pasticceria superaccessoriata; il tutto organizzato in maniera eccellente, con attrezzature da far sbavare! Molto fortunato lo chef di quel posto, un tipo non troppo simpatico che ha passato tutto il tempo a puntarci gli occhi addosso (mancava davvero poco che ringhiasse), a difendere e coccolare la sua fantastica cucina.

Ingredienti per quattro persone:
-800g di cozze
-250g di linguine
-2 mazzetti di basilico
-olio e.v.o.
-uno spicchio d'aglio
-sale

Pulire le cozze sotto l'acqua corrente, privarle del "baffo" e tuffarle in un soffritto di olio ed aglio finché non saranno aperte; scolarle conservando il liquido e sgusciarle. Preparare un "pesto leggero" frullando insieme il basilico ben sfogliato e lavato con abbondante olio, qualche cubetto di ghiaccio (per conservare il verde brillante) , e sale. Cuocere le linguine in acqua bollente salata e scolarle ancora semicrude. Ultimare la cottura in una padella con l'acqua delle cozze e parte dei frutti di mare. Fuori dalla fiamma aggiungere il pesto freddo.

Potete decorare il piatto con una linguina cruda, fritta in olio bollente e posta al centro di un ricciolo di pasta, e un frutto di mare.
Nella fotografia attorno alla pasta ho lasciato cadere qualche goccia di pesto...in realtà, dopo un assaggio ho scoperto che sarebbe meglio utilizzare gocce di liquido di cottura delle cozze estremamente ridotto, questo per dare più sapore "di mare" al piatto.

8 commenti:

Fico e Uva ha detto...

Ma con una portata così hai sbancato sicuro la giuria!!! E io che pensavo che ci avessi infilato una cannuccia ed invececi scopro una linguina fritta.. ma sei geniale!!!!!

Kelsie ha detto...

I got bored and changed the blog around a little bit. Don't be surprised if it changes again ;) I'm still looking around for something perfect

I'm glad you still like the content, though! :)

antonella ha detto...

Ciao Fabia...ricambio con piacere la visita.......questo primo e` molto elegante...e me gustano gli ingredienti !vado in giro per il blog....

*PhAbYA* ha detto...

@fico&uva=no, niente cannunccie!!! avevo già sentito parlare di spaghetti fritti usati come decorazione, non credevo fossero crudi..quando lo chef/insegnante mi ha chiarito questo fatto ovviamente ho preteso di assaggiare..davvero niente di che, ma sicuramente di grande effetto!

@kelsie=yes, i was very surprised, don't worry i'll came back again!

@antonella=ben arrivata! e buon tour!

phabya

VANESSA ha detto...

wow che bello questo piatto...sei stata bravissima! ti invidio sai per aver lavorato anche solo per un giorno in quella splendida cucina!!!!!gli ingrdienti di questo piatto sono pochi e gustosi e se le materie prime sono di ottima qualità il successo è assicurato!complimentoni!

*PhAbYA* ha detto...

Si è vero, anche io riscrivendoli mi sono quasi sorpresa del fatto che gli ingredienti fossero così pochi...
ma è vero, alla fine quello che conta è la qualità delle materie prime!

phabya

Moscerino ha detto...

ma di che esame parli? scuola di cucina? e una cucina professionale a tua disposizione?? come sei fortunata!!!! e l'esame come è andato? superato a pieni voti immagino!

*PhAbYA* ha detto...

oh yeah! l'esame era secondo me una specie di formalità, ma è stato soddisfacente!

phabya